Ring e animali, le passioni di Valente

"Gli animali mi hanno sempre aiutato nello sport"
E’ quasi completo il programma della nona edizione di The Night of Kick and Punch, organizzata sabato 15 dicembre da Angelo Valente e dalla Sap Fighting Style al centro sportivo Vismara di Milano e presentata da Elisabetta Canalis. Non solo campioni di kickboxing e thai boxe, The Night of Kick and Punch 9 offrirà anche uno spettacolo all’altezza delle grandi manifestazioni internazionali di sport da ring. Una brava conduttrice come Elisabetta Canalis è già una prova della volontà degli organizzatori di allestire uno show di prim’ordine. Aver scelto il centro sportivo Vismara significa pensare al pubblico, che deve potersi muovere con facilità in un grande spazio e godersi lo spettacolo in tranquillità avendo sempre un’ottima visuale. All’interno del palasport saranno presenti 3 maxi schermi (1 da 6 metri e due da 4 metri) che permetteranno agli spettatori di rivedere le azioni più belle. Tra un combattimento e l’altro, si esibiranno le acrobate della Ginnastica Kick and Punch capitanate da Rachele Moreschi che ha un corso di Acro Gym presso la palestra Kick and Punch, in Via Sardegna 60, a Pieve Emanuele. A bordo ring saranno presenti numerose celebrità dello sport, del cinema e della televisione, che praticano kickboxing per tenersi in forma e non vogliono perdersi l’evento dell’anno nel settore degli sport da ring. Gli spettatori potranno vedere da vicino i loro idoli e magari farsi un selfie insieme a loro. I combattenti saliranno sul ring tramite una passerella ai bordi della quale saranno posizionate numerose luci. Il fumo colorato e un sottofondo musicale renderanno ancora più affascinante l’ingresso degli atleti.
Ma Angelo Valente non è solo uno sportivo di primordine, è anche un grande amico degli animali, come racconta nell'intervista.

Sport e animali, possiamo dire che sono le tue passioni?

Esatto. Ho avuto sempre i cani, fin da piccolo. il primo cane a 7-8 anni, era un bastardino. Oggi ho 4 cani: Arturo che è un bulldog francese, Dingo un bullmastiff (mastino), Balù che è un maremmano e una femmina Zoe che è un incrocio tra due razze.  Avevo un pastore tedesco, che è morto un mese e mezzo fa. Ho preso Dingo subito dopo la sua morte. Ho anche una tartaruga che si chiama Briciola e un gatto che si chiama Tommy.  

Che rapporto hai con loro?

Ci gioco perché mi rilassa. Portare fuori il cane non è un peso per me. Abito a Rozzano, ma lontano dal centro. Dietro casa mia c'è la campagna e quindi lascio liberi gli animali di correre e divertirsi. Mentre loro corrono, otre a rilassarmi, penso alla mia vita. Stare con gli animali mi aiuta molto.
 
Credi o ti sei mai schierato per i diritti degli animali?

Certo che credo nei diritti degli animali, anche se non mi sono mai schierato pubblicamente all'interno di un movimento animalista. Secondo me, le pene per chi maltratta gli animali dovrebbero essere molto alte. Una volta non ho dormito dopo aver visto un video in cui un uomo buttava un cane giù dal ponte. Nella legge italiana non c'è una pena adeguata per chi compie gesti di quel tipo.

Animali a parte, come si vive da campione di kick?

Io vivo bene perché nel mio settore sono conosciuto a livello internazionale e questo mi permette di far ottenere ai miei allievi dei match importanti in tutta Europa. Ho anche dei bei ricordi legati alla mia carriera e questo contribuisce a farmi vivere bene. La kickboxing è sempre stata la mia vita. Ho iniziato a praticarla a 12 anni e non l'ho più abbandonata. La passione mi ha spinto a competere ed a questo ha fatto seguito l'attività di combattente professionista. Poi sono diventato istruttore ed organizzatore di eventi di kickboxing.

Che cosa ti ha dato e ti da questo sport?

Mi dà tutto, mi ha aiutato anche nei momenti di gravi crisi personale dandomi la forza di superare i momenti difficili. Mi ha insegnato che per raggiungere risultati bisogna impegnarsi e lavorare duramente e questo mi è stato utile nel lavoro e nella vita privata. Non mi sono mai arreso mentre perseguivo i miei obiettivi e non ho mai avvertito la fatica perché amo quello che faccio. In questo momento, dirigo il settore sport da ring della palestra Kick and Punch di Pieve Emanuele, alleno e faccio da manager a numerosi kickboxer professionisti od organizzo eventi di kickboxing: quelli piccoli nella mia palestra e una volta all'anno il gran galà The Night of Kick and Punch.

I biglietti costano 33 euro (bordo ring) e 22 euro (tribuna). E’ possibile acquistarli telefonando allo 02-90723329 ed agli altri punti vendita segnalati sulla pagina Facebook “Kick and Punch Palestra”.